Sani.In.Veneto, iniziative di sostegno per l’epidemia CORONAVIRUS

Sani.In.Veneto, iniziative di sostegno per l’epidemia CORONAVIRUS
17 Marzo 2020 Giovanna Zago

SANI.IN.VENETO

Iniziative di sostegno per il periodo di epidemia di Coronavirus.

Cos’è SANI.IN.VENETO?
È il fondo di assistenza sanitaria integrativa regionale per i lavoratori delle imprese artigiane del Veneto, costituito dalle principali associazioni di categoria del Veneto. Il contratto collettivo nazionale di lavoro degli artigiani e l’accordo interconfederale regionale prevedono l’assistenza sanitaria integrativa a carico delle imprese. Questa assistenza è completamente gratuita per i lavoratori dipendenti.

Lunedì 16 marzo, il Consiglio di Amministrazione del Fondo Sani.In.Veneto ha dato il via ad una serie di importanti iniziative a sostegno delle imprese artigiane e dei lavoratori del Veneto condivise con le proprie parti sociali, attivando una serie di interventi dal valore complessivo che supera il milione di euro.

VOLANTINO CORONAVIRUS

Le iniziative avviate fin da subito da Sani.In.Veneto si distribuiscono su 6 linee di intervento.

  • Agevolazioni sul versamento dei contributi: oltre allo slittamento automatico delle scadenze previsto dal decreto, prevede coperture sanitarie gratuite, sospensioni e rateazioni dei contributi obbligatori per le aziende artigiane che hanno avuto emergenze sanitarie o difficoltà economiche a causa del Coronavirus.
  • Prestazioni sanitarie per Coronavirus: estesse le tutele per coprire le necessità specifiche derivanti dall’epidemia. In particolare, saranno disponibili rimborsi economici per l’isolamento fiduciario o il ricovero da Coronavirus, aumenti dei massimali rimborsabili per visite e accertamenti.

 

  • Tutele gratuite per titolari e familiari: le tutele volontarie dedicate ai titolari di aziende artigiane, ai loro familiari e ai familiari dei dipendenti – che in tempi normali prevedono un contributo a carico degli utenti– saranno disponibili gratuitamente per le aziende artigiane che hanno avuto emergenze sanitarie o difficoltà economiche a causa del Coronavirus.

 

  • Supporto psicologico: tramite un team di psicologi e consulenti specializzati, mette in campo un servizio di supporto, individuale o aziendale, per far fronte alle problematiche legate all’epidemia: gestione di stati d’ansia, sottovalutazione o sopravvalutazione del rischio e problematiche di rientro al lavoro.
  • Informazione: impegno nel diffondere in tutti i propri canali comunicativi online e offline le corrette informazioni sul Coronavirus, così come definite dal Ministero della Salute, dalla Regione Veneto e dalle Parti Sociali stesse.

 

  • DPI per la gestione emergenza: Sani.In.Veneto attiverà una campagna di prevenzione sanitaria straordinaria contro il Coronavirus tramite rimborsi alle aziende per l’acquisto di dispositivi sanitari come mascherine, guanti e altri tipi di protezioni. Inoltre, provvederà a donare materiale sanitario e di 10.000 mascherine agli operatori delle strutture sanitarie meritoriamente impegnate in questa emergenza.

Alleghiamo un quadro sinottico degli interventi .

Per ulteriori informazioni di dettaglio e le modalità di adesione alle varie linee di intervento ci invitiamo a collegarvi al sito di SANI.IN.VENETO.