Indennità 600 euro per le partite iva. Covid19.

Indennità 600 euro per le partite iva. Covid19.
30 Marzo 2020 Giovanna Zago

CNA Veneto lancia la guida SMART@WORK

Come fare la VIDEOCONFERENZA “facile”

Il decreto legge n. 18 del 17/03/2020 ha introdotto per il mese di marzo (per il momento), un’indennità pari a 600 € che non concorre a formare il reddito imponibile.

I soggetti che ne possono beneficiare sono:
– gli artigiani (titolare e soci);
– i commercianti (titolare e soci);
– i coltivatori diretti, coloni e mezzadri;
– i liberi professionisti iscritti alla gestione separata INPS (non quelli iscritti agli ordini che dovranno verificare con le proprie Casse Previdenziali));
– i collaboratori coordinati e continuativi sempre iscritti alla gestione separata INPS, a condizione che l’iscrizione a tale gestione sia anteriore al 24 febbraio 2020;
– i lavoratori stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
– i lavoratori agricoli;
– i lavoratori dello spettacolo.

L’indennità non spetta a coloro i quali sono anche titolari di pensione ovvero sono anche iscritti ad un’altra forma obbligatoria di previdenza (è però irrilevante, per gli artigiani e commercianti, l’eventuale iscrizione alla gestione separata INPS, per esempio, in quanto amministratori).

Chi lo desidera, potrà personalmente e autonomamente inoltrare telematicamente all’INPS la richiesta, previa domanda di accreditamento presso l’Istituto.

Per coloro che intendono avvalersi della nostra assistenza stiamo organizzando, tramite il Patronato EPASA-ITACO del sistema CNA Treviso, il servizio per la predisposizione e invio delle domande non appena la procedura sarà disponibile.

 

Pertanto vi chiediamo di:
1) COMPILARE per ogni soggetto (titolare, socio ecc.), una DELEGA DEL PATRONATO con i propri dati (lasciando in bianco i dati del “collaboratore volontario” e dell’”operatore”) e di apporre la firma di ciascuno negli spazi dedicati alla “firma assistito” (3 firme).
2) COMPILARE per ogni soggetto (titolare, socie ecc.) una liberatoria con i propri dati, in base alla categoria di appartenenza.

3) ALLEGARE la fotocopia o comunque riportarlo completo e leggibile nella mail di risposta (per ciascun soggetto) del codice IBAN della banca o ufficio postale ove si richiede l’accredito.
4) ALLEGARE fotocopia della carta d’identità e codice fiscale di ciascuno dei soggetti (titolare, socio ecc.) per i quali si chiede l’indennità
5) Rispedire il tutto, debitamente scansionato, allo scrivente indirizzo mail: feltracco.treviso@cna.it

 

 

Si precisa che, al termine dell’emergenza, la documentazione dovrà essere consegnata in originale.

Per procedere tempestivamente attendiamo la delega entro il 3 aprile 2020.

Restiamo a disposizione per ulteriori informazioni telefoniche al numero 0423 55152 e via mail feltracco.treviso@cna.it.