Coronavirus: sicurezza sul lavoro

Coronavirus: sicurezza sul lavoro
29 Aprile 2020 Giovanna Zago

Coronavirus, sicurezza sul lavoro

Ripartire in sicurezza, seguendo i protocolli indicati. NEW: Linee guide INAIL.

Ultimo aggiornamento 14.05.2020.

Chi continua ad esercitare la propria l’attività deve attenersi al regolamento per il contrasto e il contenimento del virus COVID-19  negli AMBIENTI DI LAVORO.

A partire dal 24 aprile 2020, è stato integrato il “Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”.

Il protocollo elenca le misure da adottare in tutte le attività: le informative da fare ai lavoratori, le modalità di accesso da parte di fornitori, la pulizia e sanificazione, dispositivi di protezione individuale, la gestione degli spazi comuni…

Scarica il PROTOCOLLO

Elenchiamo alcuni dei contenuti:

  • La prosecuzione delle attività produttive può infatti avvenire solo in presenza di condizioni che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione.
  • L’azienda deve ricorrere dove è possibile al lavoro agile e agli ammortizzatori sociali, soluzioni organizzative straordinarie, deve garantire condizioni di salubrità e sicurezza degli ambienti di lavoro, prevedendo anche la riduzione o la sospensione temporanea delle attività.
  • Assumere i protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale;
  • Incentivate le operazioni di sanificazione nei luoghi di lavoro.
  • Informare i lavoratori e chiunque entri in azienda circa le disposizioni delle Autorità, consegnando e/o affiggendo all’ingresso e nei luoghi maggiormente visibili dei locali aziendali, appositi depliants informativi.

***

Indicazioni  operative per la tutela della salute negli ambienti di lavoro non sanitari.

La Regione Veneto ha predisposto un manuale per la riapertura della attività produttive con 10 punti chiave delle misure da adottare per garantire il lavoro in sicurezza per i settori produttivi. L’obiettivo è di fornire ai soggetti, aventi ruoli e responsabilità in tema di tutela della salute nei luoghi di lavoro, le indicazioni  e gli approfondimenti per fornire indirizzi applicativi pratici.

SCARICA IL MANUALE

***

 

Indicazioni specifiche per settori

  • CANTIERI, SETTORE EDILIZIA

Sul sito del ministero delle infrastrutture  sono state pubblicate le indicazione e le linee guida applicative del “Protocollo sicurezza”.

Per praticità alleghiamo il documento di sintesi  con le indicazioni operative per incrementare in tutti i cantieri l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento dell’epidemia e il protocollo sanitario cantieri  da allegato 7 del DPCM del 26.04.2020.

  • TRASPORTO MERCI e PERSONE

Per la sicurezza dei lavoratori e dei viaggiatori nei settori del trasporto e della logistica sono stabilite delle disposizione specifiche. A riguardo pubblichiamo:

il protocollo sanitario per il trasporto merci da allegato 8 del DPCM del 26.04.2020;

il protocollo sanitario settore trasporti persone da allegato 9 del DPCM del 26.04.2020.

Informativa per i dipendenti.

Misure di prevenzione adottabili.

Foglio informativo aziende non sanitarie.

Opuscolo per aziende non sanitarie, versione stampabile.

Consigliamo di affiggere presso i locali della propria attività l’avviso che a scopo precauzionale, in base al DPCM del 26 aprile 2020, per evitare assembramento, l’accesso all’esercizio è subordinato al MANTENIMENTO DELLA DISTANZA TRA LE PERSONE DI ALMENO UN METRO. AVVISO ALLA CLIENTELA.

Per conoscenza ricordiamo le buone azioni da attuare per  prevenire le infezioni:

Ministero della Salute: “Previeni le infezioni con il corretto lavaggio delle mani”

Dal DPCM del 10 aprile 2020 le “Misure igienico-sanitarie e le misure per gli esercizi commerciali”.

 

Sono state pubblicate le linee di indirizzo suddivise per settore che contengono le indicazioni da seguire delle misure di prevenzione e contenimento per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative emesse dalla Regione Veneto in vigore dal  18 maggio 2020.

SCHEDE TEMATICHE

***

LINEE GUIDA INAIL

I documenti tecnici “Linee Guida” forniscono raccomandazioni sulla rimodulazione delle misure di contenimento del nuovo coronavirus nella fase 2. Sono state pubblicate per i settori della ristorazione,  della balneazione e del settore della cura delle persona (parrucchieri, estetiche etc..).

Segnaliamo che tali indicazioni potrebbero essere modificate dalla prossima ordinanza della Regione Veneto, che dovrebbe essere emanata a breve.

Documento tecnico settore RISTORAZIONE

Documento tecnico settore BALNEAZIONE

Documento tecnico CURA DELLA PERSONA

 

***

Rimani aggiornato con le disposizioni emanate per la gestione dell’emergenza da COVID-19. Leggi l’articolo.

***

Quali sono le agevolazioni fiscali e contributi a favore delle imprese? Leggi l’articolo.