Riapertura termini rivalutazione quote e terreni

Riapertura termini rivalutazione quote e terreni
8 febbraio 2018 Giovanna Zago

Riaperti i termini per la rivalutazione di quote e terreni posseduti all’ 01/01/2018

La legge di stabilità 2018, in vigore dall’1.1.2018, prevede la riapertura dei termini per la rideterminazione del costo fiscale dei terreni edificabili o agricoli, e delle partecipazioni in società non quotate posseduti, al di fuori del regime d’impresa, alla data dell’1.1.2018.

Possono procedere alla rivalutazione:
– le persone fisiche per operazioni estranee all’attività di impresa;
– le società semplici ed enti ad esse equiparate;
– enti non commerciali per i beni che non rientrano nell’esercizio di impresa commerciale.

Sulla base della presente disposizione evidenziamo due momenti determinanti:
1° gennaio 2018: nuovo termine di riferimento per il possesso dei terreni e delle partecipazioni oggetto della rideterminazione del valore;
30 giugno 2018: occorrerà che:
– un professionista abilitato rediga e asseveri la perizia di stima delle partecipazioni o del terreno;

– il contribuente versi l’imposta sostitutiva prevista per l’intero suo ammontare, ovvero (in caso di rateizzazione) limitatamente alla prima delle tre rate annuali di pari importo.

L’imposta sostitutiva si applica con l’aliquota unica dell’8%, sia in caso di rivalutazione di partecipazioni non quotate (qualificate e non qualificate), che dei terreni (agricoli o edificabili).