Invio al STS delle spese sanitarie 2016

Invio al STS delle spese sanitarie 2016
10 gennaio 2017 Giovanna Zago

Invio al STS delle spese sanitarie 2016.

PROROGA 09/02/2017

E’ stata prorogata al 09/02/2017 la scadenza (in precedenza era il 31.1.2017) per l’invio dei dati relativi alle spese sanitarie 2016 al Sistema Tessera Sanitaria ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata da parte dell’Agenzia delle Entrate.

I soggetti tenuti alla trasmissione dei dati al STS sono:
• farmacie pubbliche e private;
• aziende sanitarie locali, aziende ospedaliere, istituti di ricovero, policlinici universitari, altri presidi e strutture autorizzate all’erogazione dei servizi sanitari;
• medici e odontoiatri;
• parafarmacie;

• iscritti all’Albo degli psicologi, infermieri, ostetriche, tecnici sanitari di radiologia medica;
• esercenti l’arte sanitaria ausiliaria di ottico che hanno effettuato la comunicazione al Ministero della salute di cui agli artt. 11, comma 7 e 13, D.Lgs. n. 46/97;
• iscritti all’Albo dei veterinari.

Sono esclusi i fiosioterapisti, massofisioterapisti e logopedisti che non sono ricompresi nelle figure sopra elencati e pertanto non hanno alcun obbligo di invio dati al STS.

I dati da trasmettere sono divisi in due Sezioni:
• “Sezione Proprietario”, nella quale vanno riportati i dati identificativi del soggetto tenuto
all’invio dei dati.
• “Sezione documento spesa” nella quale vanno riportati i dati delle fatture / ricevute /
scontrini: data, numero del documento,  data di pagamento, tipo di operazione, codice fiscale
cittadino, ammontare della spesa.

In caso di omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati al STS è prevista l’applicazione delle sanzioni.