Esonero contributivo per conducenti dedicati al trasporto internazionale

Esonero contributivo per conducenti dedicati al trasporto internazionale
21 novembre 2017 Giovanna Zago

Esonero contributivo per i conducenti che si occupano di servizi di trasporto internazionale

E’ previsto un esonero contributivo per i conducenti di veicoli equipaggiati di tachigrafo digitale che hanno prestato, per almeno 100 giorni annui, attività di trasporto internazionale.

Si tratta uno sgravio, nella misura dell’80%,  dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, previsto dalla L. 208/16. art. 1, co. 651, a titolo sperimentale e per un periodo di tre anni (2016-2018).

Destinato a tutti i datori di lavoro privati, è necessario presentare un’apposita domanda attraverso la procedura telematica “TRAS.INT.

Requisiti:

1- Il conducente per il quale si chiede l’esonero deve essere un lavoratore dipendente dell’impresa e deve essere stato occupato in servizi di trasporto internazionale per almeno 100 giorni nello stesso anno.

2- Il conducente deve esercitare la propria attività con veicoli equipaggiati con tachigrafo digitale.

3- Le imprese beneficiarie sono tutte quelle che effettuano trasporto internazionale,

sia quelle che esercitano professionalmente l’attività di autotrasporto che le imprese private che effettuano trasporti per lo svolgimento della loro l’attività di produzione e di scambio di beni e servizi.

4- L’esonero può essere usufruito esclusivamente nei limiti degli importi de minimis.

Le risorse economiche sono limitate e vengono assegnate in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande.